Home / Vivere e viaggiare all'estero / Visti e permessi / Visa run a Penang? | Come e Dove per il Consolato Thai in Malesia
Penang_Port

Visa run a Penang? | Come e Dove per il Consolato Thai in Malesia

Tic tac, tic tac… il tempo scorre e intanto che scorre il visto scade, la Thailandia fa passare il tempo veloce veloce e nemmeno ad accorgersene e arriva il momento di un visa run… Terrorizzati dall’andare a Vientiane? Fate bene, e quindi a voi le istruzioni per fare il vostro visa run a Penang, in Malesia.

Sicuramente a nessuno di voi piaceva prendere lo sciroppo per la tosse quando eravate bambini, ma con un po’ di zucchero ecco che, seppur malvolentieri, lo sciroppo andava giù e in un modo o nell’altro curavate la vostra tosse. Scusate l’esempio stupido, ma la questione di cui stiamo per parlare è esattamente identica.

Vivere di visti è brutto, è scomodo, costoso e non permette mai di fare programmi troppo alla lunga, ma a quanto pare è necessario per curare la tosse del caso: una bella accusa di immigrazione clandestina (gli extracomunitari siete voi al momento)… Quindi quale sarebbe lo zuccherino per rendere digeribile la necessità di lasciare tutto quello che state facendo in Thailandia e andarvi a recuperare un altro visto?

Per esempio potreste pensare di fare il vostro visa run a Penang, in Malesia, dove vi aspetta un consolato Thailandese molto calmo e una città senza dubbio interessante, entrambe cose che non è propriamente facili da dire di Vientiane, la capitale del Laos dove la maggior parte della gente raggiunge l’ambasciata Thailandese per ottenere un nuovo visto.

Intendiamoci: andare a Vientiane non è certo una scelta folle, in molti casi è comunque la scelta più saggia, così come andare a Penang non è affatto senza svantaggi, ma senza dubbio è sensato conoscere entrambe le alternative, perché in alcuni casi potrebbe fare la differenza.

 

Penang sì, Penang no: come scegliere?

Sicuramente fare il vostro visa run a Penang è la cosa migliore quando state viaggiando nel sud della Thailandia: ad esempio qualche mese fa ero a Koh Tao in prossimità della scadenza del primo dei due ingressi del mio visto turistico e dovevo quindi superare un confine di stato per rientrare timbrando il secondo e a quel punto andare in qualsiasi altro luogo che non fosse Penang sarebbe stato a dir poco macchinoso (e costoso), mentre arrivarci è stato semplice semplice anche via terra.

Ma non è solo questione di distanze, perché se siete allergici alla ressa è comunque la scelta migliore, oppure (peggio ancora) se il vostro passaporto non è immacolato o se in generale tira aria di restrizioni e di incertezze nell’ottenere altri visti, fare il vostro visa run a Penang vi darà molte più chance di uscirne vittoriosi senza troppe ansie.

Lo svantaggio (l’unico a dire il vero) è che raggiungere Penang, se non siete a sud, significa quasi obbligatoriamente volare, con tutti i costi relativi ad un viaggio che via terra sarebbe sicuramente più economico. Ma va detto che se non siete a Chiang Mai o a Chiang Rai, anche raggiungere Vientiane diventa quasi sicuramente questione di viaggio aereo, quindi il fattore economico potrebbe decadere all’istante.

 

visa run a penang
la mappa di Penang

Come raggiungere Penang

Come accennato arrivare a Penang è possibile sia via terra che via aerea: via terra possiamo dire che il crocevia principale dove prendere un bus per la Malesia sia Suratthani, da dove quotidianamente partono sia servizi pubblici che privati che vi faranno essere a destinazione in cinque/sei ore circa (ad un costo medio di 3/400 thb).

E’ anche possibile arrivarci via treno, la Southern Line delle Thai Railways infatti supera il confine arrivando fino a Kuala Lumpur e passando anche per Butterworth, la stazione di riferimento di Penang: il costo è di circa 900 thb partendo da Bangkok, ma i tempi di percorrenza sono veramente geologici e può avere senso solo se non avete nessuna fretta.

Arrivare via aerea è ovviamente più rapido e meglio servito, sia che partiate da Bangkok che da Chiang Mai, e di solito implica un volo diretto (solo da Bangkok) o un cambio a Kuala Lumpur o Bangkok se volate da Chiang Mai. I costi dell’operazione sono variabili, perché naturalmente dipendono dalle tariffe che avrete a vostra disposizione, ma possiamo dire che un volo andata e ritorno potrà costarvi dai 1.800 thb (se siete fortunatissimi) agli 8/9.000 thb (se non ci sono offerte speciali ad aspettarvi).

Se i bus, tanto più i servizi privati, vi lasceranno direttamente in zona di Chulia Street, arrivando in aeroporto potrete raggiungere la zona centrale grazie agli autobus n*401 e n*401E con un viaggio di una mezzora circa in base alle condizioni di traffico (abbastanza denso nelle ore di punta).

 

visa run a penang
la mappa dall’aeroporto al Chulia Street

Penang

Conosciuta anche come Palau, Penang è uno stato della Malesia nord occidentale, la cui capitale è George Town. Si tratta di un territorio precedentemente di dominio britannico che ha iniziato a far parte della confederazione malese nel 1948 ottenendo l’indipendenza insieme al resto della confederazione nel 1957.

E’ un Paese principalmente musulmano, aspetto che personalmente mi ha incuriosito, più che altro perchè dopo mesi trascorsi all’ombra dei templi buddisti di Chiang Mai la vista di una moschea è stata senza dubbio interessante e speciale, così come trovarsi circondati da una popolazione estremamente variegata in quanto ad etnie.

 

Dove dormire a Penang?

Il cuore turistico di George Town sono sicuramente Chulia Street e le strade che la incrociano, dove sono disseminate decine e decine di guest house e di locali dedicati agli avventiri di tutto il mondo. E’ in quest’area che, salvo altre indicazioni, vi porteranno o suggeriranno di andare se siete in cerca di un’accomodazione a basso costo ed è qui che si trovano le due guest house che, sempre complice l’esperienza diretta, ci sentiamo di suggerire (le trovate entrambe su Hostelworld)

 

Crystal Backpackers

Crystal Backpackers Guesthouse è una guest house semplice ma piuttosto pulita ed organizzata, gestita da una famiglia cinese che affianca alla guest house anche un ristorante niente male e abbastanza economico. il prezzo di una camera (doppia, con bagno e aria condizionata) è di 52 RM (circa € 12,50) mentre quello del dorm (con sette letti non scomodissimi) è di 23 RM, ovvero € 5,70.

54 Love Lane Inn

Posizionato appunto al n*54 di Love Lane (ribattezzata “Love Street” per i fan dei Doors), colorata traversa di Chulia Street, il 54 Love Lane Inn è uno dei posti più economici che possiate trovare in zona. Una camera doppia (con bagno condiviso) costa 38 RM a notte (€ 9,45 circa), mentre un letto nel dorm (dieci posti letto) costa 18 RM (€ 4,50 circa). Ovviamente la scelta più economica implica una permanenza un filo meno confortevole, ma non è un grave problema se contate che ci dormirete non più di due notti (tempo minimo necessario per le pratiche di applicazione e ottenimento del visto).

 

visa run a penang
mappa per il Consolato Thailandese

Come raggiungere il consolato?

Cominciamo con il dire che tutte le guest house hanno, con prezzi variabili, il servizio visti, ovvero qualcuno incaricato di occuparsi per voi di consolato e burocrazie rendendovi il vostro passaporto fresco di nuovo visto. Il servizio visti più economico che abbia trovato lo offre il Banana Lodge (lo potete trovare quasi adiacente al Crystal Backpackers) al costo di 50 RM ( €12,45), costo assolutamente sensato e abbordabile soprattutto considerando che raggiungere il consolato via taxi vi costerà in totale 75/80 RM (più o meno 37/40 RM tra andata e ritorno in entrambi i giorni in cui dovrete recarvici).

Ma se non vi fidate a mettere il vostro passaporto in mano a sconosciuti o se contate di raggiungere il consolato in bus o magari dividendo il taxi con qualcuno, qui di seguito trovate le informazioni giuste per voi.

Tenete conto che l’abbondante 80% degli stranieri che incontrerete sarà li come voi per questioni di visto e cercando di raggiungere il consolato spendendo il meno possibile, quindi l’idea di condividere un taxi sarà piuttosto semplice da mettere in pratica. Da Chulia Street vi chiederanno circa 15/18 RM all’andata e circa 20 RM al ritorno, misterioso il motivo di questa differenza, quindi dividendolo con una/due persone il costo diventerà del tutto sensato.

Se invece volete spendere il meno possibile potrete raggiungere il consolato via bus prendendo il n* 101 da Chulia Street e scendendo al Jalan Cantonment, da li sarete a pochi minuti di distanza dall’obbiettivo. Il bus costa circa 1,30 RM a tratta e per meno di così potrete solo raggiungere il consolato a piedi, una passeggiata di un’oretta abbondante che onestamente sconsiglio, perchè il sole malese si fa sentire e la camminata probabilmente vi costerà in acqua più che prendere il bus.

Una volta in consolato

Quando finalmente raggiungerete il consolato vi aspetterà la solita trafila comune a tutte le ambasciate e consolati, ovvero un primo giorno di presenza per la consegna del passaporto e per il pagamento del visto ed il ritorno l’indomani per il ritiro dello stesso.

Per la consegna dei passaporti gli uffici sono aperti dalle 9.30 alle 12.00, mentre per il ritiro dalle 14.00 alle 16.00: per quanto difficilmente troverete una coda lontanamente paragonabile a quella che trovereste all’ambasciata di Vientiane, il consiglio è di essere li intorno alle 8/8.30 il primo giorno ed intorno alle 13 il secondo.

 

Note importanti

Per applicare per il nuovo visto vi serviranno i seguenti documenti:

  • ovviamente il passaporto (valido per almeno altri sei mesi)
  • due foto formato tessera
  • 1.000 THB per il costo di un tourist visa single entry o 2.000 THB per doppio ingresso

Molto importante da tenere a mente, per quanto vi servirà una volta al rientro in Thailandia, è che vi verrà ufficialmente richiesto di esibire 20.000 THB in contanti (€ 540 circa) come prova che non avrete bisogno di lavorare una volta nel Paese. Non averli potrà causarvi l’essere respinti all’ingresso o la rocambolesca corsa al prelievo bancomat.

 

Indirizzi utili

Solamente due, ma importanti:

No 1, Jalan Tunku Abdul Rahman, 10350 Penang (Malaysia): ovvero l’indirizzo fisico del consolato.

www.thaiembassy.org/penang : ovvero l’home page del consolato dove poter verificare eventuali giorni di chiusura o avvisi speciali (è molto saggio controllare prima di farvi un viaggio a vuoto).

 

Presto vi presenteremo anche un articoli relativo a cosa vedere e cosa fare a Penang, così che il vostro tempo e i vostri soldi non paghino solo un visto ma anche una visita ad una zona piuttosto interessante, per adesso date un occhio al vostro passaporto e iniziate a farvi un’idea di quale sarà il vostro prossimo visa run!

Come sempre buon viaggio e, come sempre in fatto di visti, buona fortuna e che la pazienza sia con voi.

 

About Andre

Leggi anche

Re-Entry Permit Online | Per saltare la fila all’immigrazione in Bangkok

Al mio ultimo viaggio all’immigratio per fare il re-entry permit ho scoperto che potevo fare …