Home / Vivere e viaggiare all'estero / PèG Consiglia | Leggere in viaggio: eBook o libri veri e propri?
head

PèG Consiglia | Leggere in viaggio: eBook o libri veri e propri?

Cosa mette un vero lettore in valigia? un pratico eReader o un sacco di libri? Cosa è meglio quando si viaggia, ebook o libri veri e propri? I cari vecchi immortali libri di carta che per sempre avranno il loro fascino, ma che in quanto a spazio…

Quindi state partendo e da attenti lettori trascorrete le ore pensando a come comportarvi nell’ultima questione irrisolta riguardo al vostro viaggio: i libri. Ne avete comprati diversi negli ultimi mesi e finalmente avreste l’occasione per leggerli, e poi ci sono quei libri immancabili senza i quai non partireste mai, ci sono le guide che comunque è meglio portarsi dietro anche per piccole curiosità, e poi e poi…

Una volta, partendo per il Sudamerica, in due persone ci siamo portati dietro uno zaino in più riempito solo di libri, attentamente scelti così da essere nuovi ed interessanti per entrambi noi poveri backpackers che sacrificavamo la scomodità di uno zaino in più (e due vertebre) pur di avere con noi libri da leggere. Perché mai ora dovrebbe essere diverso? Perché ora c’è un’alternativa che si chiama eBook e quindi il dubbio sorge… meglio gli ebook o i libri veri e propri? 

 

PèG Consiglia | eBook o libri: vantaggi e svantaggi

I reciproci vantaggi e svantaggi tra ebook e libri sono semplici e per lo più ovvi: i libri sono libri e non potranno mai essere sostituiti grazie al valore intrinseco di oggetti concepiti per portare con se una certa conoscenza o per raccontare una data storia, ma sono scomodi; gli eReader di contro sono comodi e pratici e risolvono un sacco di problemi in quanto alla scelta dei titoli da potersi portare appresso, ma sono oggetti orribili e senz’anima.

Come sempre sta a noi scegliere quale sia il bene maggiore (e ovviamente la rinuncia che siamo pronti a fare), per fare un esempio ci sono due o tre libri che mi porto a spasso da vent’anni e per sempre li avrò in quanto tali, ma quando ho regalato la mia guida cartacea della Thailandia, liberandomi dal peso di un chilo nello zaino, e tenendomene una copia in digitale sul mio Kindle ho veramente ringraziato dell’esistenza degli ebook.

Libri cartacei:

  • Vantaggi: Tutto. Senza che ci sia bisogno di elencarli tutti, i libri cartacei hanno solamente vantaggi ed un solo svantaggio. Per quanto mi riguarda non esisterà mai una valida alternativa al libro vero e proprio, soprattutto quando si tratta di scrittura creativa.
  • Svantaggi: Peso e volume. Alla fine l’unico svantaggio dei libri (per il quale mai potranno competer contro qualcosa di “immateriale” come un file) è che esistono, che hanno una loro fisicità ed un loro peso che, se pur di poche dimensioni quando portato in giro in città dentro uno zainetto o una borsa, diventa importante quando si tratta di portarsi dietro diversi libri per soddisfare tutte le esigenze di un lungo viaggio.

eBooks:

  • Vantaggi: La praticità. Che è immensa, solo pensare di potersi portare dietro ovunque per il mondo centinaia di titoli tutti al peso di qualche megabyte e all’ingombro tascabile di un qualsiasi eReader fa rabbrividire all’idea di quanta fatica sia fatta nel tempo per trascinarsi dietro valige di parole.
  • Svantaggi: Quella cosa che. Quella cosa che non ha un vero e proprio modo per essere definita, potete chiamarlo “fascino”, “calore”, “abitudine” o “fisicità”, “legame”, “tatto”, in qualsiasi caso è quel qualcosa che rende e credo renderà per sempre un eReader uno strumento di servizio,”un oggetto che permette la lettura”, qualcosa di pratico e utile che però non si potrà mai alzare a definirsi un libro.

 

ebook o libri

 

PèG Consiglia | eBook o libri: quindi cosa scegliere?

Nel caso dei libri tradizionali non c’è molto da poter dire se non che vi consiglio di tenere sempre d’occhio le decine di librerie di seconda mano che si trovano in giro (a Chiang Mai che io conosca ce ne sono almeno otto e vendono libri in tutte le lingue) e gli scaffali di book crossing che spesso le guest house e i piccoli localini offrono. Il book crossing sarà senz’altro la vostra maggiore fonte di libri nuovi e vi aiuterà quando il peso dei libri già letti si farà sentire sulle vostre spalle.

Se invece siete già habitué di eReader ed eBooks, o se contate di diventarlo proprio in occasione della vostra partenza, possiamo darvi qualche dritta tanto per cominciare sui dove approvvigionarvi di titoli.

 

eBooks: dove acquistarli

Le scelte sono quelle principali sul mercato e risultano anche le più affidabili in quanto a selezione, metodo di pagamento e versatilità.

Amazon

Parliamo del principale fornitore mondiale di ebook (e ovviamente non solo) sul mercato, produttore e distributore dei Kindle e di tutti i titoli possibili immaginabili per riempirlo. Libri di qualsiasi genere a qualsiasi prezzo, partendo ovviamente da tanti titoli gratuiti. Potete raggiungere la selezione di eBook di Amazon a questo link e prepararvi per viaggi lunghi anni senza dover mai leggere due volte la stessa cosa.

IBS

L’Italian Book Store, uno dei principali distributori italiani che, per altro, offre una versione di eReader online per poter accedere ai propri titoli anche da browser e non solo scaricandoli per il proprio dispositivo. Anche in questo caso migliaia di possibili titoli a tutti i prezzi raggiungibili con il link diretto alla sezione eBook di IBS.

Apple iBooks Store

Vastissima selezione di titoli (direi pari a quella di Amazon) ad uso principalmente degli utenti apple ma non solo, con un range di prezzi assolutamente identici a quelli di mercato ma con ampie selezioni di titoli da pochi euro. Per accedere all’iBooks Store è ovviamente necessaria l’apposita app che troverete su App Store.

 

Come leggere gli eBook?

E qui arriva il bello, perché potete scaricarli dove volete e nel formato che preferite, ma i vostri eBooks necessiteranno di un eReader oppure rimarranno per sempre ad impolverarsi virtualmente.

Quindi come rivolgere la propria scelta? Tanto per cominciare potete scegliere di non portarvi dietro un dispositivo in più e di usare il vostro tablet anche per leggere, cosa che io spesso faccio con il mio iPad, grazie al quale non solo posso accedere facilmente ad iBooks Store, ma anche al mio account e ai titoli acquistati su Amazon per il mio Kindle usando l’apposita app.

 

Se invece volete non avete un tablet o comunque volete usare il vostro viaggio per avere finalmente una scusa per comprarvi un eReader la scelta è piuttosto ampia, ma per la solita esperienza personale ci sentiamo di suggerirvi la gamma Kindle, che va dai €59,00 del Kindle agli € 189,00 del Kindle Paperwhite 3G, passando per gli € 129,00 del Kindle Paperwhite WiFi.

Si tratta di tre ottimi dispositivi che si classificano sue tre diverse fasce di prezzo: l’entry level Kindle è un eReader con schermo e-ink da 167 PPI di risoluzione, connessione wifi, un peso di 191 g e una batteria con un’autonomia di un mese, ovviamente concepito per interfacciarsi con il Kindle Store ma anche capace di ricevere file attraverso la connessione diretta al proprio account Kindle. I modelli Paperwhite raggiungono invece i 212 PPI di risoluzione e hanno una batteria capace di arrivare ad un’autonomia di due mesi, oltre alla luce interna per illuminare quanto basta il display e un peso leggermente superiore che arriva a 206 g. I due modelli di Kindle Paperwhite (Kindle Paperwhite e Kindle Paperwhite 3G) hanno una variante di prezzo di € 60,00 in più per la versione con connessione cellulare, cosa che personalmente non sceglierei.

 

PèG Consiglia | eBook o libri: per concludere

Come al solito posso concludere solo scrivendo di come mi comporto io, che per la prima volta nella vita mi sono concesso agli eBook (per altro assolutamente apprezzandone i vantaggi) ma che ancora non desisto a dare per scontati alcuni chili di libri che proprio non possono mancare.

Quando avrete i piedi nell’acqua in qualche isola tropicale o vi dondolerete su un’amaca in mezzo alla foresta, l’odore della carta non potrà mai mancare.

About Andre

Leggi anche

ipad in viaggio

PèG Consiglia | iPad in viaggio: vizi e virtù

Cosa succede se scegliamo di portarci un’iPad in viaggio? Vizi e virtù nell’avere un tablet …