Home / Thailandia / Thailandia del nord / Shared Office in Chiang Mai | Vita da Digital Nomads

Shared Office in Chiang Mai | Vita da Digital Nomads

Shared Office in Chiang Mai ? Perché ? Perché si parla spesso di Digital Nomads (professionisti di vario genere che vivono in viaggio lavorando ovunque ci sia una connessione disponibile) ma non tutti sanno che per una vera vita da nomade digitale una stanza privata ed un wifi non sono poi sufficienti perché la continua creazione di network di lavoro e la ricerca di scambio con i propri colleghi è parte integrante di questa scelta di vita.

Quindi? Dove vanno i Digital Nomads quando arrivano a Chiang Mai decidendo di trascorrere qualche mese qui per sviluppare i loro progetti online? La risposta è shared office, e in questo articolo vi racconteremo quali sono i più famosi shared office in Chiang Mai, come funzionano e quali differenze ci sono tra l’uno e l’altro.

La prima volta che vi abbiamo parlato di Chiang Mai (l’indiscutibile centro del mio amore per la Thailandia) abbiamo accennato a quanto sia una meta ambita per i Digital Nomads, al punto da essere stata inserita nella classifica di NomadList come il miglior posto al mondo per condizioni di vita da nomade digitale.

Al di là del fatto che Chiang Mai sia bella e ci si viva bene, è così adatta ai digital nomads anche per una questione di strutture e infrastrutture: la Perla del Nord non solo offre connettività gratuita e di buon livello quasi in ogni angolo della città, ma nel tempo ha visto nascere e svilupparsi alcune realtà ideali, tra cui proprio gli Shared Office.

 

Shared Office in Chiang Mai: Cos’è uno shared office?

Ma cos’è uno shared office? Cosa deve avere per diventare un punto di riferimento per chi lavora su web?

Le risposte fondamentali sono tre e piuttosto semplici: connessione veloce, scrivanie e caffè. Ovvero tre aspetti che potreste facilmente avere anche a casa vostra (se siete prudenti abbastanza da viaggiare con una macchinetta del caffè) ma che in verità rappresentano solo il motivo più superficiale per scegliere di lavorare in uno Shared Office, perché la vera differenza la fa l’ambiente.

Immaginate dei luoghi in cui tutti quelli che si stanno dando da fare sui loro laptop hanno in comune l’essere dei viaggiatori e l’avere un’età compresa tra i 20 e i 35 anni, cosa pensate che possa succedere in un ambiente del genere?

Succedono dei network: network di lavoro, di amicizia, di scambio di idee e di aiuti pratici, in buona sostanza questi luoghi diventano vere e proprie incubatrici di idee e di dinamiche di vita importanti.

Chiunque tra i Digital Nomads frequenta almeno uno shared office, la maggior parte di loro addirittura li frequenta tutti, scegliendo quello giusto in base alla volontà e alle esigenze del momento.

 

 

Quindi quali sono i principali Shared Office di Chiang Mai?

I più famosi e frequentati shared office in Chiang Mai sono fondamentalmente tre, con caratteristiche e frequentazioni abbastanza diverse che, come anticipavamo, si adattano alle più diverse esigenze: parliamo del Coffee Monster, del PunSpace e del Camp.

Coffee Monster

Il Coffee Monster è un posto decisamente bello in cui andare a lavorare: ricavato da una casa in puro stile Thai che sta sulla Canal Road, leggermente fuori dal centro nevralgico di Chiang Mai, si presenta come un piacevole e silenzioso bar/ristorante che offre una grande sala piena di tavoli per lavorare.

Qui la concezione di shared office è davvero di ampio respiro: bar con caffè buonissimo (provate il caffè vietnamita che è spettacolare), cibo fresco e fatto in casa con prezzi piuttosto bassi e, soprattutto, un’ottima connessione internet. Per i momenti di pausa offre due giardini esterni molto belli che spesso diventano spazio per le feste quando viene la sera.

In generale è un luogo in cui lavorare senza ansie sentendosi liberi di chiacchierare con i vicini di scrivania, è un luogo fatto per lavorare su idee, per riunirsi in brain storming e per discutere liberamente di tutto ciò che rende la vita da Digital Nomad interessante.

Cosa offre? Per cominciare Hi Speed WiFi (30MB fibra ottica con una linea di backup ADSL a 16MB) e poi una sala riunioni da 10 persone con aria condizionata, uno studio di pod-casting già provvisto di microfono e accessori, un ombreggiato giardino con una veranda dotata di biliardi e biliardini, un altro giardino più piccolo all’ingresso, una piscina scenografica in cui scoprirsi troppo poco coraggiosi per tuffarcisi dentro, caffè, tè, eccezionali frullati e il svariati tipi di cibo.

I prezzi? Solo quelli delle consumazioni, che comunque sono piuttosto contenuti, più un gettone di ingresso di 1000 thb per l’utilizzo della sala riunioni (da dividere con i vostri collaboratori).

Svantaggi? Uno e mezzo: la distanza dal centro (che però per alcuni è tutt’altro che uno svantaggio e quindi vale mezzo) e l’aria condizionata impostata sullo zero assoluto per la quale è sempre meglio ricordarsi di portare una felpa (sì, ogni tanto in Thailandia serve la felpa).

Lo trovate a questo indirizzo: 149/7 Tambon Chang Phueak, Chiang Mai

Mentre il sito web è www.coffeemonster.co.th

 

PunSpace

Il PunSpace è esattamente quello che trovereste descritto su un’enciclopedia alla voce “shared office”: uno spazio estremamente ben organizzato che si trova in una delle viette tranquille che convergono su Nimmanhaemin Road (Nimman per gli amici, il cuore della Chiang Mai più moderna e occidentalizzata), quindi in una location del tutto strategica.

Al PunSpace il caffè è una questione marginale, è uno posto del tutto strutturato per farvi sentire in ufficio, dove oltre ad un’ampia sala con varie scrivanie che sta al piano terra, potrete trovare un secondo livello attrezzato con uffici privati di varia misura e sale riunioni provviste di tv e monitor.

Lo spazio esterno è molto carino, condiviso con un paio di locali che affacciano sullo stesso giardino, e viene per lo più usato come area relax quando gli occhi si incrociano dopo ore di monitor, cosa che qui avviene in particolare modo perché la frequentazione tipica del PunSpace è quella di programmatori e di nerd veri e propri.

Cosa offre? Differenti spazi lavoro, ottima connessione wifi, servizio reception, accesso 24/24 con impronte digitali (per chi si associa, per i visitatori è 9/18), skype room, sale riunioni, stampante, scanner, fotocopiatrice e, per gli amanti del vintage, anche un fax. In pratica tutto quello che serve per sentirsi in ufficio anche a Chiang Mai, ma con la differenza che chiunque intorno a voi non vedrà l’ora di conoscervi per sognare di diventare ricchi insieme.

I prezzi? Sono vari e ovviamente in base a che genere di soluzione cercate: il costo per una scrivania condivisa va dai 199 thb al giorno per l’entrata singola ai 179 thb per 20 entrate nell’arco di due mesi, se poi volete un ufficio privato i prezzi variano in base alla dimensione e alla durata dell’affitto. L’uso delle sale riunioni invece va dai 150 thb per un’ora ai 900 thb per un’intera giornata lavorativa di 8 ore.

Svantaggi? Nessuno in particolare a parte i prezzi non esattamente economicissimi e un genere di frequentazione che, almeno per il sottoscritto, è sicuramente meno stimolante di altre (diciamo che è più adatto agli smanettoni che ai perdigiorno come me).

Lo trovate a questo indirizzo: 14 Sirimangkalajarn Lane 11 Muang, Chiang Mai

Mentre il sito web è www.punspace.com

 

Camp

Il Camp è senza dubbio il più atipico shared Office in Chiang Mai, anzi a dire il vero non lo è nemmeno: si trova all’ultimo piano del Maya, un centro commerciale estremamente moderno che sta all’incrocio tra Nimman e Huaykeaw Road, e consiste in un enorme caffè organizzato per offrire al pubblico un luogo di incontro, studio, lavoro o semplice relax.

E’ uno spazio concepito per lavorare dove, a parte un angolo bar e cucina in cui ristorarsi a prezzi non estremi, tutto il resto è arredato per offrire posti a sedere: tavoli di varia dimensione, grandi scrivanie, gradinate su cui sedersi con tavolini per due persone, uno spazio esterno e panoramico dove tanto per cambiare ci sono tavoli e scrivanie, una fantastica “tree house” con ripiani disposti in altezza dove sedersi per terra e diverse sale riunioni del tutto attrezzate.

Tutto realizzato in legno e circondato da giganti finestre, è un luogo estremamente luminoso e di grande respiro che viene riempito tanto per cominciare dai Thai stessi. L’uso come shared office da parte dei Digital Nomads o dei vari expats è reso naturale dalla qualità della connessione e dall’atmosfera perfetta sia come luogo di incontro che come posto in cui isolarsi senza però sentirsi soli.

Cosa offre? Offre appunto innumerevoli posti a sedere tutti bellissimi sia per design che per collocazione, connessione internet veramente eccellente, prese elettriche praticamente ovunque, sale riunioni, terrazza esterna e un servizio bar/ristorante di qualità ma in qualsiasi caso economico.

I prezzi? Hanno una formula molto semplice e funzionale per offrire i loro spazi a chi cerca un posto in cui lavorare: 50 thb ogni due ore pagati in consumazioni. Considerando che un caffè costa 50 thb ecco che già avete pagato le prime ore di lavoro. Per le sale riunioni invece il prezzo sale a 500 thb, sempre in consumazioni, per tre ore di disponibilità.

Svantaggi? Ogni tanto non è facilissimo concentrasi: è un luogo dal clima molto allegro e sempre vitale, quindi è consigliabile avere con se un paio di auricolari adeguati, oltre al fatto che proprio perché frequentato non sempre c’è posto disponibile (soprattutto di pomeriggio).

Lo trovate appunto all’incrocio tra Nimmanhaemin Road e Huaykeaw Road e, credetemi, non vi servirà il numero civico per individuarlo.

Mentre il sito web è in una sezione apposta di quello del Maya.

 

 

Un’alternativa? Usa il tuo posto preferito come uno shared office

Se poi gli shared office propriamente detti non fanno per voi così come spesso non fanno per me, lasciatevi consigliare di trovarvi un bar che vi faccia sentire confortevoli e sceglietelo anche per andarci a lavorare. Uno degli aspetti più sorprendenti della Thailandia è appunto la quantità e la qualità delle connessioni internet: praticamente ogni locale pubblico ha una rete wifi a cui potersi collegare gratuitamente, quindi se non avete esigenze particolari ogni luogo può essere quello giusto per portare avanti i vostri progetti.

Personalmente se frequento uno shared office lo faccio solo per scrivere stando in un ambiente diverso da quello in cui vivo, per questo tra quelli descritti il mio preferito è il Camp: perché non cerco un network di lavoro o servizi particolari ma solo un bell’ambiente in cui passare qualche ora rilassato scrivendo anche per questo blog.

Stando così le cose ho presto iniziato a cercare altri posti in cui andare e uno vale sicuramente la pena consigliarvelo.

Good Morning Chiang Mai

Il Good Morning Chiang Mai è una vera poesia, è senza dubbio il posto che preferisco in assoluto. Si trova nella città vecchia, poco distante da Chiang Mai Gate, in una via tranquillissima di quelle che fanno innamorare della Perla del Nord. E’ ricavato da una casa in originale stile Lanna (cultura d’appartenenza dei Thailandesi del Nord), completamente in legno scuro e disposta su due livelli affacciati l’uno sull’altro.

Quando ci si siede al secondo piano su uno dei divani di pelle, vecchi almeno quanto le televisioni anni ’60 che arredano l’ambiente, ci si sente immediatamente a casa. Bello e affascinante, mai troppo frequentato e con una connessione internet decisamente affidabile, quindi perfetto per lunghe ore di scrittura creativa, con un personale discreto e sorridente e con una selezione musicale sempre piacevole e mai troppo invadente… davvero il posto perfetto.

Per quanto riguarda i costi, sia per caffetteria che il cibo, è veramente economico e la connessione internet ovviamente è gratuita.

Lo trovate a questo indirizzo: 29/5 Rachamankha soi 6, t. Phra Singh, Chiang Mai

 

Conclusioni

Alla fine è sempre la stessa cosa… siete in Thailandia, fate come vi fa stare meglio!

Tanto come ogni volta l’ambiente che vi circonda è pronto ad offrire soluzioni di ogni genere per qualsiasi tipo di gusto, basta solo scegliere.

In generale il suggerimento è di cominciare andandovi a prendere un caffè in ognuno dei posti di cui vi abbiamo raccontato e poi decidere quale vi piace di più: se siete dei nerd tecnofili che cercano un posto per programmare e per fare nuove conoscenze nel settore, vedrete che finirete per fare l’abbonamento mensile al PunSpace.

Se invece siete dei tranquilloni, magari addirittura un po’ romantici, che stanno scrivendo il prossimo libro incompreso e incomprensibile, allora ci vediamo al Good Morning Chiang Mai: di solito sono al piano di sopra sul divano di destra, quello di fianco alla finestra che affaccia sulla bellissima Chiang Mai vecchia e di fronte alla veranda di legno scuro che sa di antica Thailandia. Sono quello seduto sotto al poster di Superman.

 

About Andre

Leggi anche

Songkran a Chiang Mai: E delirio fu

  Cade oggi il terzo ed ultimo giorno del Songkran, il capodanno del calendario buddista …

  • Ottima guida! Piccola precisazione, al Camp con 50 baht danno accesso a internet per 2 ore, ho passato le ultime settimane lavorando da li 😉

  • Andrea Materiale

    Hai ragione! segue doverosa correzione, è che bevendo un sacco di caffè mi perdo ore di connessione 😉 Grazie mille, Andre