Costo della vita in Thailandia , La vita a Bangkok senza cazzate attorno

0

Come valutare il costo della vita in Thailandia ? Anche qui come da noi in base alla città ci sono prezzi differenti , ma siccome pochi vanno a infilarsi nella jungla , quanto costa davvero vivere a Bangkok o quanto costa vivere in un altra meta turistica ?

Questo post sarà abbastanza lungo e cerchero’ di inserire cifre e informazioni basilari. Tutto è visto chiaramente sotto il mio punto di vista , di oggi con un cambio di 1 euro = 42 baht ,  una persona giovane (?) sui 30 (:P)  anni , che in Italia viveva a Milano e per tanto in una città molto cara, molte volte ci si dimentica che ci sono città italiane dove vivere senza spendere in cazzate costa come o meno che in Thailandia.

Cerchero’ di dividere i costi in base ai servizi in modo che chi legge possa capire cosa puo’ levare e cosa non puo’ levare dalle abitudini della sua vita quotidiana. Tutto questo per capire realmente il costo della vita in Thailandia.

Io personalmente che vivo a Bangkok e ho imparato a girarla , a capire dove fare la spesa e comprare le cose , devo dire che rapportata a molte altre località blasonate , tolto il coso dell’alloggio , rimane una città molto economica. In questo articolo i prezzi generali dei servizi sono simili se non uguali per le varie città classiche dove uno straniero si sposta a vivere.

Il fatto di spostarsi comodamente ovunque con i mezzi pubblici non è da sottovalutare, perchè se vivete in un posto , nel senso che volete viverci per davvero e non starci 1 mese in vacanza , avrete bisogno di spostarvi , spostare cose , comprare cose che vi servono. Tutte cose che in vacanza non ci si pensa. E’ vero che si puo’ vivere in un paese sperduto in mezzo alla Thailandia con 300 euro al mese, poi magari volete comprarvi un pc e dovete farvi 300 km di strada verso il primo negozio con prezzi da rapina. Oppure vivete in un isola paradisiaca , un giorno cadete e picchiate la testa (come è successo a me) e anche se siete assicurati siete a ore di viaggio da un ospedale (sempre non vi ammazzate di notte, a quel punto chiamate un monaco) e dovrete arrangiarvi.

Ricordatevi sempre che anche se la Thailandia non è un paese arretrato come stati Africani o la vicina Cambogia e Laos non è comunque da rapportare all’Italia per una serie di servizi che noi diamo per scontati e acquisiti , per non dire base , ma che qua non solo non sono sviluppati ma forse non lo saranno mai.

L’alloggio , quanto costa una casa in affitto in Thailandia o in vendita in Thailandia

Una importante premessa sul costo degli immobili in Thailandia

3 mesi fa avevo scritto un articolo sulla ricerca di un appartamento a Bangkok, un articolo che ritengo tutt’ora valido, qua voglio specificare che in Thailandia il mercato lo fa soltanto la POSIZIONE , POSIZIONE , POSIZIONE.

Questo significa che una casa di pari livello strutturale , dimensioni , proprio una casa uguale a un altra , costa 200 mila euro se è sul mare , costa 100 mila euro se è a 300 metri dal mare , costa magari 80 mila euro se è sempre a 300 metri ma non a vista mare , costa 50 mila euro se è a 1 km dal mare e cosi’ via a scendere e parlo della stessa casa.

Lo stesso ragionamento vale per gli affitti , mettiamo che stiamo parlando di una casa vista mare in un isola tipo Koh Samui. Un isola famosa che tutti conoscono. Pero’ Koh Samui è grande , non si limita a 2-3 zone turistiche. Per tanto ci sono zone dell’isola non turistiche dove potrete trovare da affittare a 100 euro al mese e ville sul mare dove 100 euro ve li chiedono al giorno.

Queste sono premesse importanti perchè sono tanti quelli che tornano dalla Thailandia e fanno dei conti su costi senza avere una panoramica reale del luogo , magari essendoci stati pochi giorni.

Il costo dell’alloggio cambia anche a seconda dei servizi che andate cercando.

Quando l’anno scorso stavo a Chiang Mai e vivevo all’avventura , zaino in spalla con dentro tutto quello che mi serviva , 300 400 euro al mese era tutto quello di cui avevo bisogno , stavo in una piccola guesthouse a reale gestione thai , spendevo 4 euro al giorno per una camera minuscola con armadietto , comodino , letto e ventilatore (a Chiang Mai la sera puoi anche dormire senza A/C). Mangiavo sempre fuori sia nelle bancarelle che in ristorantini spendendo da 2 a 5 euro a pasto, avevo la mia bicicletta e stavo nei dintorni della città.

Sulla carta potevo dire “Hey gente a Chiang Mai si vive con 300 euro al mese!” , sulla carta è vero ma vale finchè appunto stai all’avventura , sei giovane , non ti serve niente e non ti succede niente , ovvero ti serve solo il cibo e dove dormire , sei uno che si adatta , che vuol dire vivere da Thai fra i Thai.

Non mi sento di dire a un Italiano a casa guarda che vieni qua e 300 euro al mese hai le stesse cose che hai a casa , perchè è una cazzata.

Detto questo e parlando realmente di costi , se non avete una moglie o marito Thailandese di cui vi fidate ciecamente , c’è da ricordare che gli stranieri non possono comprare la Terra. Questo significa che non potete comprarvi una Villa. Mille agenzie vi vendono la villa ma in realtà vi possono vendere un leasing di 30 anni , o affittarvi la terra o farvi fare una società per possedere la terra o mille altri sgami e trucchi. Vi dico subito di non lanciarvi da casa in queste cose se non volete rischiare fregature finchè non siete qua a farvi da voi i ragionamenti del caso.

Uno straniero puo’ affittare qualsiasi cosa senza problemi e puo’ acquistare Appartamenti con il 100% della proprietà. Questo significa che se proprio volete acquistare e non affittare potrete scegliere (se andate in una città “turistica”) tra gli svariati condomini, “condo” , che ormai vengono edificati ovunque , che sono dei palazzi che hanno al loro interno ormai sempre e come minimo piscina e palestra in comune.

Parliamo di costi

projectref 7 273x300 Costo della vita in Thailandia , La vita a Bangkok senza cazzate attorno

The Verve , un condominio recente di fronte alla BTS di On Nut

A Bangkok il costo delle case dipende dalla posizione. La posizione è tutto , anche in questo caso e il prezzo lo fa la vicinanza a piedi a una fermata della BTS SkyTrain e in secondo luogo a una fermata della metropolitana MRT. Non importa se il condominio è nuovo, insonorizzato e con il WI-FI o se il condominio fa la muffa ha a 1 metro uno stradone con smog , traffico e casino : se questo condominio è a 2 metri da una fermata BTS il suo costo in affitto o acquisto sarà elevatissimo.

In una fermata secondaria , come On Nut , a 7 fermate dal centro un condominio di recente costruzione appiccicato alla BTS  affitta al caro prezzo di 20.000 baht al mese (500 euro) una camera da 30 metri quadri e a 40.000 baht (mille euro , hai letto bene) una camera da 48 metri quadri e in questi 48 ci fanno stare 2 camere da letto.

Se pero’ ti allontani di 2 fermate e sei disposto a camminare “ben” 10 minuti , camminare è una cosa che qua non piace a nessuno , trovi un palazzo con gli stessi servizi (il mio ad esempio) , con piscina , palestra jogging e cosi’ via , a 8-10.000 baht (200-250 euro al mese) per un 36 mq. In vendita dove vivo io costava 5 anni fa 35 mila euro e costa oggi sui 45 mila euro.

Tutto quello che è in costruzione oggi vicino alla BTS per metrature intorno ai 30-35 mq parte da un minimo di 2 milioni di bath (50 mila euro) in su. Il mattone per intenderci nelle zone di interesse va dai 1200 euro al metro quadro a 3000 euro al metro quadro in zone centrali fino a salire per i condomini di lusso (che partono da 250 mila euro a unità abitativa di 40 mq).

Parliamo di essere vicini alla BTS che significa vivere in Bangkok Metro , l’area metropolitana principale.
Bangkok la dovete paragonare a New York come dimensioni (12 milioni di persone) e non a Milano e la sua area metropolitana come se fosse Manhattan.

Se andate ancora piu’ lontano da una BTS o da una MRT , a una distanza anche di soli 2 km , dove in pratica per raggiungere i mezzi vi serve prendere un moto taxi, un bus o avere un mezzo proprio , i prezzi crollano drasticamente. Potrete trovare alloggi in condo attrezzati (che sono comunque piu’ rari perchè pochi edificano all’esterno condo attrezzati) , anche a 4-6000 baht al mese (100-150 euro).

casaAffitto 300x204 Costo della vita in Thailandia , La vita a Bangkok senza cazzate attorno

Una Villona con piscina in affitto

Se poi volete essere ancora piu’ fuori dal centro allora i prezzi diventano incredibilmente bassi. Potete affittare a 10.000 bath (250 euro) una TownHome (una piccola palazzina) di 4 piani , di 150 mq a piano , dovete potete vivere all’ultimo piano e aprire una attività nei piani sotto. O andare in un nuovo villaggio , come li chiamano qua , che sono praticamente dei gruppi  di ville all’americana chiusi in un area privata che ha sicurezza 24h , areee comuni e cosi’ via , spendendo sempre un 300 euro al mese.

Una Villa a Bangkok potete pagarla 100.000 euro (villa all’americana come in happy days) se vivete fuori dal centro , mentre una villa in zone centrali (ce n’è una vicino a casa mia) puo’ costare tranquillamente 60 milioni di bath (1.500.000 euro , si hai capito !).

Se poi scendete sotto lo standard qualitativo semi-occidentale stracciate questi prezzi perchè potrete trovare anche a meno !

Aggiungo un consiglio personale : I prezzi nelle aree metropolitane stanno crescendo in maniera spropositata (a Bangkok crescono ogni anno del 10 15%) , se decidete di stare in una città almeno 5 anni , acquistare puo’ avere senso (gli affitti proporzionalmente sono cari rispetto al costo della casa). Gli investimenti a lunghissimo termine invece qua sono da fare in modo oculato. Il clima porta le case , se non seguite (ovvero se non ci buttate dentro soldi e amore) , a rovinarsi in modo veloce e la qualità delle costruzioni , anche da parte dei costruttori piu’ famosi , è ben lontana dagli standard di una casa italiana come finiture e quant’altro. Il mercato dell’usato fra i Thai non tira , la gente compra sempre il nuovo. Una casa costruita 5 anni fa rispetto a una costruita ieri se paragonate spesso sembra di raffrontare medioevo e era moderna.

Una delle mete piu’ famose per scappare e fare i pensionati è Chiang Mai. Qui non staro’ a parlarvi della città ma dei prezzi delle case. Chiang Mai va considerata come una piccola cittadina italiana. Ha il suo centro , dove i prezzi sono piu’ altri , ovvero appartamento privato in un condominio attrezzato da 8 a 12 mila bath al mese (200 a 300 euro al mese) , a camere in guest house o hotel a prezzi mensili da 4000 bath in su al mese (100 euro) fino a spendere gli stessi soldi andando fuori dal centro per affittare una villa. Una villa tenuta bene potrete cominciare a trovarla partendo da 1 milione di baht (25mila euro). Qui scordatevi i mezzi pubblici come a Bangkok e per tanto dovrete investire in trasporti privati.

Nelle Isole turistiche il costo della vita se non vi adattate è paragonabile quanto meno a Bangkok. Essendo isole molti beni hanno un costo maggiore perchè il trasporto incide ed essendo turistiche i prezzi seguono il flusso del turismo e i costi relativi allo stesso.

Costo della vita in Thailandia : Quanto costa internet in Thailandia ?

Risolto il problema dell’alloggio, che dipenderà realmente solo da voi , dalla vostra adattabilità e dalle vostre abitudini , il prezzo delle altre cose diventa piu’ facile da standardizzare.

Uno dei metodi classici di fare un cambio di vita e scappare in Thailandia è inventarsi un home work di qualsiasi tipo. Per farlo vi basterà il classico pc e la connessione internet. Il costo della ADSL a bangkok lo avevo trattato in passato (Clicca per leggere l’articolo). In generale i costi sono simili ai nostri in Italia. Si parla di avere una ADSL mediamente partendo da 15-20 euro al mese a salire. L’ADSL non arriva ovunque chiaramente. In molti luoghi sarete fortunati se qualcuno ha un WI-FI di infimo livello. Le principali città e isole turistiche(Phuket,Koh Samui) invece sono coperte da una buona , se non ottima linea ADSL che arriva in alcuni luoghi fino a 64 mega (si parla sempre di luoghi di interesse o turistici , se vi fate la casa in mezzo all’isola magari non avete neanche la corrente).

Costo della vita in Thailandia : Quanto costa telefonare in Thailandia ?

Nonostante uno stipendio medio intorno ai 300 euro al mese una cosa che non manca in Thailandia sono gli smartphone e flotte di ragazzi in giro con gli ultimi modelli di Iphone o Samsung Galaxy. Se non hai uno smartphone (a Bangkok) sembri un pezzente. I costi sono simili ai nostri , costa qualcosa meno ma non credete.  Al supermercato troviamo un sacco di brand cinesi che da noi non esistono e si puo’ comprare uno smartphone o un tablet android dual core partendo da 50 euro. Anche qui ci sono abbonamenti da 10 , 15 euro in su al mese con pacchetti di minuti e internet. Molti thai non hanno il pc o l’adsl a casa per cui il telefono , vista la generale buona copertura , viene spesso utilizzato per navigare o come modem per il PC. Anche qui tempo fa avevo scritto una guida  : Quale operatore scegliere in Thailandia.

Costo della vita in Thailandia : Quanto costa l’assicurazione medica in Thailandia ?

In Thailandia la sanità non è completamente gratuita e comunque non lo è per noi stranieri. Gli Italiani devono venire (anche in ferie è meglio) con una assicurazione privata. Finchè state qua per poco o i primi anni (in cui ancora avete una residenza in Italia) sarà facile trovare una compagnia italiana o europea che vi assicuri. Nel momento in cui sarete qua in pensione o da residenti comincerà l’assidua ricerca della migliore compagnia di assicurazione.

Se siete over 60 è tutto piu’ costoso , chiaramente , perchè alla vostra età la possibilità che vi venga un coccolone è maggiore. Ho scritto in passato un articolo sulla scelta dell’assiucrazione in Thailandia dove consiglio qualche compagnia. In generale tutte le compagnie dividono la copertura tra totale (emergenze e visite) o dividono singolarmente i pacchetti emergenze e visite. Per emergenze si intende che cadete e vi spaccate la testa o avete un malore che vi porti a stare in ospedale almeno una notte, per visite si intende che pensate di avere un problema e volete andare a fare un controllo o volete fare dei checkup e cosi’ via.

Se coprite solo le emergenze , come ho fatto io , potete cavarvela con un 30-50 euro al mese , per una copertura totale i prezzi salgono anche del doppio in su.

Costo della vita in Thailandia : Quanto costa il Visto in Thailandia ?

Molti fanno i conti globali dimenticandosi che non siamo in Europa , siamo noi gli africani arrivati col canotto , siamo noi che ogni 3 mesi anche se sei sposato con una Thai , anche se hai figli con una Thai , anche se hai un lavoro , sei pensionato con un visto per pensionati , dobbiamo recarci all’immigrazione piu’ vicina (che a volte è molto lontana) e pagare il rinnovo del visto.

Ogni visto ha un costo differente , se ad esempio siete qua con un Visto Educational come me , il visto da studente (che fanno fino a 99 anni) , che vi permette di rimanere nel paese fino a 1 anno , dovete comunque rinnovarlo ogni 3 mesi e ogni 3 mesi dovrete sborsare 1900 bath (quasi 50 euro). Che fa in totale 200 euro l’anno solo per il visto. Se siete qua con un turistico che vorrete rinnovare all’infinito e oltre dovrete mettere in conto i costi dei vari Visa Run , vere e proprie gite oltre confine per rientrare in giornata , solo per uscire e rinnovare il visto.

Altri visti piu’ o meno permanenti e annuali dovrete comunque rinnovarli ogni 3 mesi , gratuitamente ma con i costi del caso dovuti a trasporti , spostamenti , perdite di tempo solo per rinnovare il visto.

prenotare hotel bangkok

Quanto costano i trasporti pubblici  a Bangkok ?

Trasporti a Bangkok

Non voglio dilungarmi troppo sui trasporti a Bangkok, sul sito trovate vari articoli , sulla BTS e sulla MRT principalmente , ma bisogna dire che se vivrete a Bangkok non avrete mai bisogno di un mezzo privato. Potrete volare in tutta l’Asia con svariati voli low cost (leggi l’articolo) , potrete muovervi con il Bus da Bangkok a ogni città della Thailandia , anche la piu’ sfigata e imboscata nella jungla, tutte le stratede portano o passano per Bangkok (un bus da Bangkok a Chiang Mai impiega 10 ore e costa 10 euro). Potrete uscire la sera e sapere che a qualsiasi ora potrete trovare flotte di taxi che vi portano ovunque a prezzi ridicoli. Un taxi con tassametro porta da un capo all’altro della città con 3 euro la notte e durante il giorno vi muovete con MRT e Sky Train che sono efficentissimi. C’è anche un servizio di bus (articolato e complesso) che vi porta ovunque a prezzi ridicoli che vanno dal gratis (hai letto bene , ci sono i bus gratis) a un massimo di 20-30 centesimi. Muoversi non è un problema.

 

Quanto costa viaggiare in Thailandia ?

Quanto costano i trasporti in Thailandia ?

Quando si parla di trasporti e di Thailandia la gente immagina di viaggiare sul tetto del bus con galline. Invece i bus in Thailandia , rapportati al resto del sud est asiatico (e spesso all’Italia) sono tendenzialmente nuovi. Tolti i servizi di bus gratuito a Bangkok (che usano bus di 50 anni fa)  e altri bus in regioni remote , il trasporto locale è affidato a Bus e Mini Bus di recente costruzione.

Il sistema dei treni invece è abbastanza antico. Ora c’è in progetto di fare l’alta velocità per collegare la Cina alla Malesia , nel mentre il treno rimane secondo me l’ultima opzione per spostarsi. Da usare come “gita” per vedere il paesaggio non come mezzo di trasporto.

Se pero’ uscite da Bangkok ecco che iniziano i problemi. I collegamenti tra una città e l’altra in Thailandia sono sempre ottimi. Ma lo spostamento interno alla città , come potrebbe essere andare da una parte all’altra di Chiang Mai o Phuket o Koh Samui , è spesso affidato a compagnie poco serie di trasporto (generalmente private) , che se ne sbattono le palle delle tariffe ufficiali e che fanno un vero e proprio racket dei prezzi , prezzi che ovviamente sono piu’ cari per voi stranieri ! Andare a vivere fuori da Bangkok significa mettere in conto l’acquisto o il noleggio di un mezzo di trasporto.

Quanto costa comprare un auto in Thailandia ? Quanto costa affittare un motorino in Thailandia ?

Il costo della vita in Thailandia , quello vero , dipende anche dal costo del trasporto. Se vi trasferite in pianta stabile fuori da Bangkok non è detto che il vostro budget vi permetta di comprare un auto. Parlare di auto qua significa parlare di Honda , Isuzu , Toyota , significa parlare giapponese. Troviamo anche auto europee o americane ma le pagate a caro prezzo.

Possiamo comprare grossi pickup a prezzi ridicoli se rapportati all’Italia. Comprare un pickup a 10-5 mila euro non sarà difficile e il mercato dell’usato va alla grande. Lo stesso vale per gli scooter e le moto. Le cilindrate sono tendenzialmente basse (150-200-250) ma i consumi sono ottimi (1 litro 50 km , anche di piu’) , i costi meccanici sono economici , meccanici in ogni strada , benzina economica (meno di 1 euro al litro) e una rete di distributori accettabile.

scooterThailand 300x165 Costo della vita in Thailandia , La vita a Bangkok senza cazzate attorno

Un motorino si puo’ noleggiare tendenzialmente da 100 a 200 bath al giorno (3-5 euro) e si trova in vendita mediamente intorno ai 1000 euro. Parliamo di mezzi giapponesi e tendenzialmente di qualità , l’usato e alcuni modelli si trovano anche alla metà.
In Thailandia si guida tenendo la sinistra , il volante sta a destra e serve la patente thailandese o la patente internazionale convenzione di ginevra del 1949. Un sacco di Thai guida senza patente , voi non provateci nemmeno a farlo , sarete i primi che fermano una volta al volante.

 Quanto costa vino e birra in Thailandia ?

Sei astemio ? Problema risolto , non lo sei ? Rimpiangerai l’Italia. Rispetto all’Italia gli alcolici sono molto piu’ cari. Leggi il mio articolo “Alcool in Thailandia , quando bere è un lusso” e ti farai un’idea. L’alcool in Thailandia puo’ realmente cambiare il tuo costo della vita se sei uno di quelli che non puo’ pranzare senza una bottiglia di vino. Un vino , scadente che in Italia pagheresti 2 euro al discount, qua se va bene lo trovi a 10 euro , caldo , imbevibile. La birra si trova al supermercato partendo da 70 centesimi la lattina piccola , di una birra chiara leggera locale che ti farà rimpiangere la birra del baffo. Se vai a locali il prezzo sale da una media minima intorno ai 100 bath (2 euro) fino tranquillamente a spendere 5-6 euro in pub o locali piu’ turistici o fighetti. Per spendere poco devi avvelenarti con l’alcool di riso locale , accorciando la tua aspettativa di vita.

Quanto costa mangiare in Thailandia ?

Il costo della vita in Thailandia per i pasti quotidiani inciderà parecchio su di voi se non siete di bocca buona. Mentre da noi per aprire un porchettaro in strada dobbiamo superare controlli ASL a volte esagerati , qua i thai possono improvvisare un ristorante o un baracchino per strada cucinando sui mattoni carni e vegetali conservati al caldo o chissà dove per poi venderli al pubblico.

La cucina Thai per fortuna ha dalla sua che si basa su cibi fritti , grigliati o cucinati a fuoco alto , che porta a eliminare tendenzialmente parassiti e batteri di ogni tipo. Ma bisogna sempre dare un occhio a dove si mangia.

Per quanto riguarda Bangkok ho scritto un articolo che trovate qui su luoghi tattici per fare la spesa a Bangkok.

Ecco che dire si mangia ovunque a 1 euro è troppo pretenzioso. I prezzi chiaramente variano in tutta la Thailandia e generalmente si trovano baracchini o ristorantini in giro a prezzi super economici , 1 – 2 euro a piatto. E’ anche vero che sono proporzioni per i Thai , per cui se pesate 80 kg e siete 1,90 di questi piattini ne dovrete mangiare 2 o 3 prima di essere sazi.

A Chiang Mai mangiare fuori è economico , c’è un oceano di scelta e non è un problema mangiare fuori con 2-3 euro e mangiare in modo sicuro , a Bangkok ce la caviamo con le food court (leggi l’articolo come spendere poco nelle Food Court) ma non sempre è possibile spendere meno di 5 euro per mangiare decentemente.

Si passa per tanto da piatti in strada e ristorantini locali che costano da 1 a 3 euro a ristoranti di catene , in centri commerciali in giro che vi permettono di mangiare tranquillamente da 3 a 5 euro in su. Potete poi andare a mangiare in ristoranti italiani o di altra cucina western spendendo dai 10 euro in su.

Il mercato degli ortaggi dove compra il baracchino non pensate sia diverso da quello del ristorante di lusso.

Fare la spesa puo’ costare poco o caro. Se venite qua con l’idea di continuare a mangiare uguale uguale a come mangiavate in Italia preparatevi a spendere il doppio che a casa.

La pasta parte da minimo 1 euro mezzo kg , il sugo lo farete coi pomodori freschi (1 euro al kg mediamente a Bangkok) perchè la passata che a casa comprate a 30 centesimi qua ve la vendono a 2 euro. Se non volete accendere un mutuo (sempre che li trovate) scordatevi salumi o formaggi.

Scordatevi il manzo come lo intendiamo noi. Qua non sono capaci a tagliare il manzo e a meno che vi andate a fare una mangiata , cara , in una bisteccheria australiana , tendenzialmente al supermercato troverete pacchetti di manzo lontani anni luce da quello che per voi è una bistecca.

Pesce è quasi sempre d’allevamento ed è economico. Tutto ha prezzi nell’ottica che piu’ siete pigri piu’ spendete. Un pesce fresco , vivo che tirare fuori dall’acqua di un acquario al mercato lo pagate 1 o 2 euro che è lo stesso prezzo che paghereste 2 fettine al supermercato.

Pollo e maiale è molto economico e potrete comprarlo sempre al supermercato , mediamente 300 grammi 1 euro, 100 bath al kg.

Tutto cio’ che è occidentale , dal nostro pentolame a elettrodomestici che qua nessuno usa (come forno o lavastoviglie) costano piu’ che da noi. La farina per fare pasta , pane o altro , quando la trovate che va bene , è molto cara (e lo sarà fino a che non avrete un gancio con un panettiere).

Gelati e latticini sono sotto l’ala monopolistica delle multinazionali , il latte costa circa 1 euro al litro e i formaggi si limitano al ceddar americano. Potrete trovare cose di importazione ma preparatevi a pagarle anche 10 volte che da noi. Frutta e verdura spesso costano quanto le pagavo io a Milano e alcuni ortaggio (zucchine , peperoni) sono cari come il fuoco.

Il turismo ha portato nelle città principali le principali catene ristorative , da Mc Donald a Starbucks e cosi’ via. Per cui potrete sempre trovare cibo spazzatura nostrano.

La colazione all’Italiana , bombolone e cappuccino non è introvabile ma è molto rara e spesso cara.

Caffè , Olio di oliva , Grana , Aceto balsamico e altre chicche italiane , sono molto molto molto care. Un olio di oliva da un litro da discount che da noi costerebbe 3 euro qua ti costa 15 euro. Se compri un olio da cucina Thai di soia o semi o altro lo paghi 80 centesimi.

Se vi piace mangiare asiatico invece non avrete problemi , spenderete poco e potrete permettervi di non cucinare mai in vita vostra , perchè cucinare tendenzialmente è piu’ costoso che mangiare fuori.

Quanto costa l’acqua e la corrente in Thailandia ?

L’acqua costa pochissimo. Facendo un sacco di lavatrici (con una lavatrice che è paragonabile alle nostre industriali) , lavando tutto a mano , spendo circa 200 baht al mese (5 euro).

Corrente , usando spesso condizionatore a manetta , TV , PC , frigo , ventilatori , lavatrici , piatto elettrico per cucinare (che penso sia il consumo maggiore perchè io cucino a casa) , intorno ai 1000 baht al mese (25 euro). La corrente è cosi’ economica che è difficile per ora far penetrare nel sistema thailandese l’idea che valga la pena montare dei pannelli solari.

Riassumendo … Quanto mi costa vivere per un mese in Thailandia ?

Facciamo una stima molto blanda dei costi (e ragionando sull’alloggio come costo variabile a seconda della location) :

Affitto in un piccolo appartamento full service a Bangkok vicino ai mezzi , da 250 euro al mese (10.000 baht)

Acqua : 5 euro
Luce : 25 euro

Internet : 15 euro
Telefono : 10 euro
Trasporti : A Bangkok mediamente un 40 euro al mese , altrimenti integrare costi di benzina o altro

e siamo a 95 euro

Mangiare :

Fare la spesa per mangiare a casa (esclusi alcolici/sigarette) , con una dieta Thai e un po’ Italiana x 1 persona : 100 euro al mese per alimenti e cose di consumo standard (doccia schiuma , carta igenica , detersivi etc). E’ quello che spendo io.
Fare la spesa per mangiare solo occidentale : Minimo 200 euro a salire

Mangiare fuori thai style  : dipenderà molto da voi ma si passa da un alto livello di adattabilità sui 150 euro al mese a salire.
Mangiare fuori in ristorantini semi / occidendali : 10 euro al giorno, 300 euro o piu’ al mese.

Assicurazione sanitaria diciamo un 50 euro al mese

Per cui diciamo che se mangiate a casa e ogni tanto spizzicate in giro spenderete un 150 euro , piu’ i 100 iniziali + 50 assicurazione siamo a 300 euro al mese.

Aggiungiamoci l’alloggio , se siamo a Bangkok magari di un 250 euro , proprio per prendere un appartamento piccolo come il mio non centralissimo , siamo a 550 euro al mese. Per il Base della Base.

Vuoi aggiungere il costo del visto ? Vestiti che comprerai ? Uscite che farai ? Cose per la casa extra che ti serviranno ? 

Fai il serio e ragiona sempre come se dovessi spendere di più , anche se poi in base a come ti gestisci riesci a spendere di meno.

Devi iniziare ragionando di spendere 700 euro o 1000 o anche di più ogni mese , ragiona e immagina che ogni mese ti succeda qualche sfiga , non venire coi soldi contati che se sgarri di un euro sei fottuto. Non ci sono numeri preciso di quanto basta a una persona. Alcuni dicono che non gli bastano 2000 euro , altri che vivono con 2 soldi. La verità è tutta ritagliata sulla tua persona e per capirlo devi solo venire qua per un periodo in avanscoperta , senza fare colpi di testa.

E se ti si rompe la moto ? L’auto ? Il Frigo ? Devi cambiare vestiti o il letto ? Metti sempre in conto gli extra e ricorda che qua mutui e prestiti tendenzialmente non li concedono agli stranieri.

Se sei in due (marito moglie , ragazzo fidanzata) , molte spese le dividi e spendi meno e devi aggiungere magari un 100/200 euro per i pasti. Se sei da solo la vita ti costerà di piu’.
Se hai dei bambini fatti i tuoi ragionamenti li vorrai mandare in una scuola internazionale e costano anche 400 euro al mese.

Se sei un pensionato qua c’è il visto pensionati e se hai un rendita di almeno 1200 euro ti fanno un visto per rimanere qua quanto vuoi. 1200 euro al mese per quanto se ne dica , per una vita non da party boy in Thailandia rimangono bei  soldi, non sei ricco ma non muori di fame.

Se hai una rendita di qualsiasi tipo tra affitti , pensioni o altri investimenti che ti porta a intascarti 1500 euro o magari 2000 in su ogni mese , fai le valigie e scegli un isola dove rilassarti, sarai un signore.

Se sei uno straniero qua per lavoro ricordati che lo stipendio minimo di un Italiano assunto in regola per legge è di 50.000 bath al mese, 1200 euro ed è uno stipendio che qua prendono manager e figure di interesse lavorativo locale elevato, per tanto scordati che ti danno questi soldi , a salire , per lavare i piatti (per quello ci sono i Thai) e scordati di lavorare in nero.

Inutile dire che con quei soldi anche a Bangkok secondo me te ce la fai (fermo restando che non hai una pensione)  inutile dire che trovare lavoro in Thailandia sia tutt’altro che una cazzata !

Per il resto dipende tutto da cosa ti piace fare e cosa fai in Italia , quanto sei schizzinoso , perchè il sud est asiatico o lo ami o lo odi , difficile che te lo fai andare bene se non ti piace.

A Chiang Mai ci sono ragazzi che vivono a 300 400 euro al mese , in guest house , vivono alla giornata e spendono solo quei soldi finchè non hanno problemi grossi da affrontare , voli da prendere , un computer da cambiare , costi extra tipo un dentista da affrontare e magari lavorano via internet (illegalmente) dalla Thailandia per l’Italia e di persone cosi’ ce ne sono un oceano in Thailandia e questo non deve far pensare che sia il reale costo della vita o il way out a portata di tutti perchè non rappresenta la realtà e il normale vivere.

Se uno viene qua per spostarsi e rifarsi una vita , una famiglia o spostarsi con la famiglia è meglio che venga qua qualche mese in avanscoperta per capire se il suo stile di vita è in linea con i costi che ha in mente.

Il costo della vita in Thailandia sta crescendo ogni anno e di molto, le isole diventano piu’ turistiche ed edificate, le città piu’ cementificate e inquinate, le regole sui visti per rimanere si fanno sempre piu’ complesse e chiuse ,  il numero di stranieri da tutto il mondo (e per tanto la competizione sul lavoro) sempre piu’ agguerrita.

Cio’ non rende il paese meno paradisiaco , ma a meno che vi spostate qua a fare i mantenuti (con un affitto o una pensione) le cose a cui pensare prima di partire e i costi da calcolare sono molti. Io personalmente ho colto la sfida e ho deciso di provarci ma non avevo niente da perdere e avevo messo da parte abbastanza soldi per quest’impresa , abbastanza per per un piano B , non venite in Thailandia senza un piano B,  è questo il mio consiglio , per il resto provarci è gratis.

Share.

About Author

Pier Sottojox

Vivere e viaggiare nel sud est asiatico e scriverci ogni tanto sopra.