Home / Thailandia / Bangkok / ASALHA PUJA e visita all’Erawan Museum
Erawan Museum

ASALHA PUJA e visita all’Erawan Museum

Sono andato all’Erawan Museum durante una festa nazionale in Thailandia , era il giorno del Asalha Puja , la festività che ricorda il primo sermone del Buddha.

Durante questa festività di solito tutte le persone cercano di passare del tempo con i parenti per andare assieme alla cerimonia.

Quest’anno cadeva di lunedi’ e sabato c’erano file di auto infinite che andavano in tutte le direzioni che portavano fuori Bangkok.

Molti si prendono una settimana di ferie per raggiungere parenti lontani e passare il tempo con loro.

Questa festività è conosciuta anche come la cerimonia delle candele , una cerimonia che si fa di sera , orario cena  , questo perchè ogni credente porterà con se una candela accesa facendo per tre volte il giro del tempio , oltre che molte famiglie terranno accesa all’esterno delle case una candela.

Erawan Museum

Durante questa giornata era aperto ad ingresso gratuito l’Erawan Museum , per tanto ho approfittato della parola gratis e sono andato a visitarlo al mattino.

Erawan Museum 

Il luogo era a 10 minuti di bus da dove sto io , per cui molto comodo. Ho preso un autobus e pagato 6 bath il biglietto e il pulman si è fermato davanti all’ingresso.

Sono arrivato molto presto , immaginavo la ressa perchè appunto gratis , già verso le 10 c’era la fila che arrivava in strada.

Questa volta non ero l’unico straniero , saremo stati almeno una decina , tutti intenti a trovare l’improbabile angolazione giusta per fare la foto all’immensa scultura di 40 metri dell’elefante Erawan a 3 teste , una figura mitologica della cultura thailandese.

Il museo è recente , finito nel 2002 e contiene al suo interno immagini sacre e sculture inerenti alla tradizione nazionale e religiosa.

Tutto attorno piccoli angoli con fontane e alberi per non schiattare di caldo. Diciamo che se siete a Bangkok pochi giorni , non aggiungerei questo luogo tra i piu’ importanti nella to do list delle cose da vedere, ma se avete piu’ tempo un giro potreste farlo per poi andare alla Siam Ancient City (una sorta di minitalia della Thailandia , pero’ a dimensioni molto piu’ grosse , un posto immenso , che vi permette di vedere la Thailandia in miniatura).

Anche qui , tutto attorno alla scultura , grandi tendoni raccoglievano credenti e monaci per ricordare il primo sermone del Buddha. Qui ho preso un fiore di loto e mi sono unito al rituale del rilascio del fiore nell’acqua.

Wat Dhamma Mongkol
Wat Dhamma Mongkol , di sera

La sera poi sono andato al tempio dietro casa , Wat Dhamma Mongkol , per la cerimonia serale.

Questa cerimonia , a cui tendenzialmente partecipano tutti i credenti , che sono il 95% della popolazione ,  non è chiusa ai “curiosi” tipo me , purchè rispettosi di tutte le tradizioni.
C’è da dire che dov’ero io , lontano dalle zone turistiche , ero l’unico bianco fra tutti i credenti, i locali hanno molto apprezzato la mia presenza e il fatto che seguissi il rito “secondo procedura”.

[hana-code-insert name=’linea bangkok’ /]

Durante questa giornata in tutti i templi i monaci leggono il primo sermone del Buddha , di solito di fronte a una folla di credenti seduti in modo preciso e regolare , come abitudine thai;  chi non si ferma a sentire tutto il sermone comunque pratica il rito cerimoniale , che consiste nell’accendere una candela e fare 3 volte il giro del tempio , pregando , offrendo fiori di loto e incenso al tempio , lasciando cibo per i monaci e offerte. Finiti i tre giri si puo’ entrare nel tempio per continuare la preghiera , che si svolge in ginocchio di fronte a un immenso Buddha di metallo.

preghiera
preghiera , non sono dissacrante , tutti possono portare omaggio al Buddha , compresi gli stranieri , purchè nel modo giusto , e tanti si facevano le foto

Una procedura molto veloce , lontana anni luce dalla nostra veglia natalizia per intenderci.

candela
Candela , incenso e fiore di loto

Io ho preso parte alla cerimonia nel tempio vicino casa , uno dei piu’ grandi di Bangkok , ho comprato il mio kit candela , incenso e fiore di loto , ho fatto a piedi scalzi il giro 3 volte del tempio , esprimendo i miei n mila desideri di cambiamento , ho offerto il tutto al tempio , sono entrato , ho ri-pregato il Buddha che me la mandi buona , con i 3 piegamenti del caso e vediamo cosa succede , insomma l’anno scorso alla fine il mio desiderio si è avverato , perchè non ri-provarci.

About Pier Sottojox

Vivere e viaggiare all'estero e scriverci ogni tanto sopra.

Leggi anche

asiatique

Asiatique The riverfront in Bangkok | Visita a un area lungo il chaophraya

Reportage dal mio giro ad Asiatique in Bangkok, ottimo per cenare o andarci nel tardo …